Fed: domani la decisione sul tapering, attese per riduzione da 10 a 15 miliardi di dollari

Scritto il alle 08:55 da cmcmarkets

Dopo la rinuncia di Larry Summers, per la presidenza della Fed rimane in campo Janet Yellen che dovrebbe garantire maggiore continuità alle politiche espansive di Ben Bernanke. Domani l’appuntamento clou che dovrebbe dare avvio al tapering con una riduzione di acquisti mensili da 10 a 15 miliardi di dollari. 

I motivi per cui i mercati reagiscono positivamente dopo la rinuncia di Larry Summers alla candidatura per la presidenza della Bce sono presto chiariti: nonostante sia il preferito da parte del Presidente Obama, Summers viene accusato di essere stato uno dei padri della deregulation sui mercati finanziari ma, soprattutto, si temeva che in caso fosse diventato presidente della Banca centrale americana avrebbe potuto interrompere il programma di acquisto di obbligazioni da parte della Fed con eccessiva velocità e che addirittura avrebbe potuto favorire un aumento dei tassi d’interesse. L’altra candidata, Janet Yellen – fautrice della proposta di legare l’aumento dei tassi d’interesse al raggiungimento di determinati obiettivi circa la riduzione della disoccupazione – offre un segnale di continuità: procederebbe al tapering molto lentamente. Domani avremo le attese notizie circa l’ammontare e la tempistica della riduzione del sostegno monetario da parte della Federal Reserve: le attese sono nell’ordine dei 10-15 miliardi in meno da immettere ogni mese sui mercati a fronte degli 85 miliardi immessi attualmente.

Euro/dollaro

La vicinanza della forte resistenza posta a 1,34 si fa sentire e ieri la giornata ha fatto segnare una lieve caduta delle quotazioni. Siamo a 1,3343 ben sopra 1,3180 dove transitano supporti e medie mobili molto importanti, per cui nell’immediato il trend di breve resta in salita con 1,3450 come obiettivo. Al ribasso una rottura di 1,3180 può portare a 1,30 prima e a 1,2750 dopo.

Mauro Masoni, analista CMC Markets

Il Forex è il mercato più trattato e  il più liquido al mondo. Facendo trading con i CFD sul Forex  i trader possono negoziare qualsiasi volume con spread e margini altamente competitivi. Inoltre, il mercato Forex è meno esposto al rischio di slippage.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Dopo un lungo periodo di uptrend, il mercato sembra perdere smalto. E' in atto un lento processo che potrebbe avere connotati distributivi nel lungo
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono sempli
Mercati: aprono deboli i mercati europei a seguito del rosso registrato ieri sugli indici americani ancora una volta scossi dalle news sul tema dazi e
Nulla di particolare a Wall Street nel giorno di Pasquetta, un po di panico qui e la, come ai bei tempi della Grande Depressione... A Wall Stre
Il fondo immobiliare Vegagest è il primo prodotto finanziario che una società di gestione sospende nel giorno stesso in cui era previsto il rimbor
Il fondo immobiliare Vegagest è il primo prodotto finanziario che una società di gestione sospende nel giorno stesso in cui era previsto il rimbor
Il fondo immobiliare Vegagest è il primo prodotto finanziario che una società di gestione sospende nel giorno stesso in cui era previsto il rimbor
La situazione si complica. Da una parte i dazi ed il neo protezionismo che la fanno da padrone. Alle mosse di USA, risponde la Cina con le dovute