L’euro corre contro il dollaro, Draghi non riesce a raffreddarlo

Scritto il alle 10:50 da cmcmarkets

Continua la salita dell’euro nei confronti del dollaro e, a parte la Germania troppo solida per subire pregiudizio dall’impennata del cross, l’Europa e l’Italia in particolare potrebbero alla lunga subire ripercussioni importanti. Draghi, come nel passato, ha parlato della possibilità di intervenire ma se prima questo  bastava a rasserenare i mercati ieri l’effetto non è stato in linea con le aspettative.

Settimana scorsa, a seguito della prosecuzione delle iniezioni di liquidità da parte della Federal Reserve (allontanamento del tapering) il Presidente della Banca centrale europea aveva ipotizzato di riprendere il finanziamento a lungo termine alle banche attraverso l’istituto dell’Ltro. Qualcuno si attendeva probabilmente modalità e tempistiche di questa iniezione di liquidità da parte della Bce che però Draghi non ha comunicato ieri. Il governatore ha parlato piuttosto dell’importanza  del cambio dell’euro lasciando intendere che ha la situazione è sotto controllo e che è pronto a intervenire.

Intanto l’euro ha superato 1,36 e si avvia ad ampie falcate verso 1,37 prima e 1,40 successivamente. Speriamo che l’eventuale intervento della Bce non risulti troppo tardivo.

Mauro Masoni, market analyst CMC Markets

Il Forex è il mercato più trattato e  il più liquido al mondo. Facendo trading con i CFD sul Forex  i trader possono negoziare qualsiasi volume con spread e margini altamente competitivi. Inoltre, il mercato Forex è meno esposto al rischio di slippage.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
L’euro corre contro il dollaro, Draghi non riesce a raffreddarlo, 8.0 out of 10 based on 1 rating
Tags: , , , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Stoxx Giornaliero Buongiorno, non c’è stata l’inversione attesa sullo Stoxx e quindi massimo del 16 marzo alla quota di 3448 punti che div
Le trimestrali USA dominano la scena, giustamente. Sorprendono in positivo, come anche il PIL USA che vola oltre le attese.  Ma attenzione che biso
Ftse Mib: l'indice italiano  si trova nuovamente al test dell'area di prezzo dei 24.000 punti, livello importante di resistenza. Se l'indice dovesse
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo
Molti fondi pensione europei con un patrimonio di circa un miliardo 200 milioni di euro fanno parte di un gruppo di investitori istituzionali  intenz
Nessuna novità o sorpresa all'orizzonte, ennesimo bilancio in rosso degli ultimi anni, una voragine con la banca intorno, una banca fallita alla
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup