Wall Street all’apertura settimanale senza buone notizie da Washington

Scritto il alle 14:20 da cmcmarkets

Alla riapertura settimanale di Wall Street ancora nessun avvicinamento tra democratici e repubblicani. Gli uffici governativi rimangono chiusi e si avvicina il 17 ottobre, data entro la quale alzare il tetto del debito per evitare un clamoroso quanto disastroso default.

Sembra ancora lontano l’accordo che possa unire le volontà di democratici e repubblicani. Più il tempo passa più sembrano radicalizzarsi le opinioni di entrambi gli schieramenti per cui o davvero si fa politica nell’interesse del Paese e ci si spoglia da posizioni troppo nette, oppure scenari drammatici simili al post Lehman Brothers diventeranno possibili subito dopo il 17 ottobre, ultima data utile per trovare l’auspicato accordo.

C’è però una situazione di calma a Washington che potrebbe essere foriera di un accordo già raggiunto o vicino: Obama potrebbe rinunciare alla sua riforma sanitaria e i repubblicani permetterebbero l’innalzamento del tetto al debito. Entrambe le parti rinuncerebbero a qualcosa per il bene della collettività. 

Forex:

Sul fronte valutario, la candela di venerdì sull’euro/dollaro potrebbe rappresentare una presa di profitto dopo l’ascesa del cross degli ultimi giorni. Siamo in fase di consolidamento e valori importanti al rialzo sono 1,3590 (siamo a 1,3575) la cui rottura potrebbe riportare l’euro in zona 1,37. Al ribasso da monitorare 1,3450.

Per ciò che  riguarda il cross sterlina/dollaro i rischi di una nuova fase ribassista potrebbero dispiegarsi sotto 1,5980 da dove potremmo ritornare in breve tempo a 1,5880. Siamo ora a 1,6070 circa e per movimenti al rialzo è necessario superare 1,6095 soglia che potrebbe lasciare spazio a tentativi di allungo che vedono in 1,6125 i primi ostacoli da superare per poter raggiungere 1,6160.

Sul dollaro/yen la valuta americana continua a manifestare debolezza: siamo a 96,90 ed è possibile il raggiungimento del primo target a 96,45 che potrebbe tracciare la strada per 94. Solo sopra 98,25 spazio per una risalita con quota 100 come primo obiettivo.

Mauro Masoni, market analyst CMC Markets

Il Forex è il mercato più trattato e  il più liquido al mondo. Facendo trading con i CFD sul Forex  i trader possono negoziare qualsiasi volume con spread e margini altamente competitivi. Inoltre, il mercato Forex è meno esposto al rischio di slippage.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: , , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Ftse Mib: l'indice italiano apre oggi in gap up affrontando la resistenza psicologica importantissima dei 24.000 punti. Da verificare già in giornata
La sensazione è che l'Europa questa volta, dopo aver puntato su Macron, si è scelta il perfetto cavallo di Troia italiano, la statua di cera che
o ripeto da quando ho iniziato a scrivere su questo blog, nel lontano 2006. A comandare in borsa alla fine sono sempre loro, gli utili aziendali. Cont
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
PREVISIONE Come vediamo dal grafico mercoledì 17 gennaio dovremmo avere fatto il massimo del Mensile (1,23234), il terzo di questo Trime
Dopo una fase tentennante, il report del CFTC accetta la forza delle riforme di Donald Trump e libera ulteriore forza a favore del trend. Analisi de
Inutile che vado a spiegarvi cosa è il Big Mac Index. Per avere ulteriori informazioni sul Big Mac Index, potete cliccare QUI e avrete un sacco