Stati Uniti: lo stallo politico inizia a preoccupare

Scritto il alle 08:31 da cmcmarkets

Comincia a preoccupare lo stallo circa la politica fiscale degli Stati Uniti. Se nei giorni scorsi i mercati avevano reagito in maniera cauta, lasciando trasparire ansia (la salita del Vix è alquanto eloquente), la perdita di un punto percentuale dei principali indici americani di ieri deve far riflettere. Infatti da quando la Fed ha cominciato l’iniezione di liquidità aiutando i mercati a conseguire nuovi massimi, difficilmente abbiamo avuto delle giornate così negative.

Mancano certezze e cominciano a manifestarsi seriamente le problematiche di chi vive quotidianamente negli Stati Uniti, oltre alle ricadute dell’incertezza americana riverberate sugli altri paesi e in particolare su quelli emergenti.

Desta poi clamore il dollaro così debole che, se da un lato avvantaggia le imprese americane, dall’altro danneggia, e non poco quelle europee, che diventano sempre meno competitive. E in questa situazione dai risvolti sempre più drammatici se non si addiverrà a una soluzione, c’è per gli Usa un riscontro molto positivo: la ripresa della competitività delle proprie imprese che tornano a casa per produrre (Apple ne rappresenta l’esempio).

Eurusd: la candela di venerdì suggeriva prudenza nella risalita ed oggi abbiamo la possibilità di avvicinarci a 1,3450. Siamo a 1,3545 e se quel livello venisse oltrepassato, si potrebbe poi andare a 1,3320. Una rottura oltre 1,3710 aprirebbe verso nuovi massimi con obiettivo 1,40.

Mauro Masoni, market analyst CMC Markets

Il Forex è il mercato più trattato e  il più liquido al mondo. Facendo trading con i CFD sul Forex  i trader possono negoziare qualsiasi volume con spread e margini altamente competitivi. Inoltre, il mercato Forex è meno esposto al rischio di slippage.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 1.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Stati Uniti: lo stallo politico inizia a preoccupare, 1.0 out of 10 based on 1 rating
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Ieri l'ennesimo, inesorabile riscontro alle nostre teorie della deflazione da debiti! Eurozona, inatteso rallentamento dell'inflazione, ad aprile
Ftse Mib: apre in rialzo e sopra i 24.157 punti il Ftse Mib, dopo una seduta di ieri debole. Importante che l'indice tricolore riesca a chiudere la se
Al suo terzo anno, il Rapporto WIPMI 2018, Welfare Index Pmi, oltre a dare report statisticamente significativi del Welfare Aziendale nelle piccole me
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Pesanti rincari in arrivo per i clienti Vodafone. A partire da maggio (per la precisione il 27 maggio) scatterà un aumento per il mobile fino a q
Ftse Mib: Il listino italiano ieri ha dato un segnale importante allontanandosi con convinzione dai 24.000 punti e rompendo al rialzo i 24.157 punti,
Come sempre nessuna novità per quanto riguarda i lettori di Icebergfinanza, forse per qualche ingenuo che osserva quasi esclusivamente la salute
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup