I mercati azionari rimangono in attesa della Bce e delle parole di Mario Draghi

Scritto il alle 09:53 da cmcmarkets

Il governatore della Bce Mario Draghi: oggi la Banca centrale europea si riunisce per decidere sui tassi di interesse nell’Eurozona

Prima parte di contrattazioni cauta per i mercati azionari europei con Milano che segna un calo più marcato intorno al mezzo punto percentuale. Si rimane in attesa dell’importante riunione della Bce, sottoposta a pressioni crescenti nelle ultime settimane perché operi un taglio dei tassi di interesse. Difficilmente, tuttavia, la Bce andrà contro la sua posizione di estremo equilibrio e conservatorismo, anche perché in Europa il problema non sono i tassi di interesse. Ben più importanti saranno le parole che Mario Draghi pronuncerà nella conferenza stampa successiva al meeting, dalle quali si potrà cercare di capire le posizioni all’interno del board dell’Istituto dopo i deludenti dati sull’inflazione di settimana scorsa.

Dopo le preoccupazioni di inizio settimana che hanno portato a un arretramento dei mercati, sembrerebbe che gli investitori siano giunti alla conclusione che i dati macroeconomici sono in lento miglioramento in Europa e che l’incertezza sull’entità dei danni provocati all’economia americana dallo shutdown delle attività governative rende molto meno probabile l’avvio del tapering quest’anno, indipendentemente dai dati in uscita oggi (Pil Usa terzo trimestre) e domani (check-up mercato del lavoro americano).

Il nuovo record segnato dal Dow Jones Industrial ieri ha rilanciato lo scenario rialzista anche se l’attenzione degli investitori oggi sarà puntata sulla Banca centrale europea, in particolar modo dopo i dati sull’inflazione resi noti settimana scorsa e le revisioni al ribasso delle stime di crescita. La pressione sulla Bce perché operi un taglio dei tassi di interesse nella riunione odierna è cresciuta durante tutta la settimana. La mia opinione è che sarebbe una sorpresa se la Bce prendesse una simile decisione oggi, considerando lo stile conservatore che la caratterizza. Una conferma dei tassi al livello attuale non sarebbe sorprendente anche perché non è quello il problema dell’Europa.

Decisamente più importante sarà a questo punto la conferenza stampa che il governatore della Bce Mario Draghi terrà al termine della riunione. La sessione di domande e risposte è sempre illuminante e potrebbe dare importanti elementi sul grado di unanimità delle decisioni presi dall’Istituto.

Contemporaneamente al discorso di Draghi negli Stati Uniti vengono pubblicati i dati sul Pil del terzo trimestre. Le attese sono per una moderazione al 2% rispetto al 2,7% segnato nel secondo trimestre. Anche le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione dovrebbero attestarsi a un livello inferiore, circa 335mila unità secondo il consensus, da 340.000. Rimarrebbero comunque ampiamente al di sopra dei livelli precedenti lo shutdown delle attività governative.

Un dato sul Pil significativamente inferiore alle aspettative del mercato solleverebbe qualche sguardo preoccupato su quello che potrebbe essere un quarto trimestre ancora peggiore considerando quanto accaduto a ottobre. Significherebbe, allo stesso tempo, una maggiore probabilità che il tapering venga rimandato e dunque potrebbe essere visto positivamente dai mercati. In serata peraltro Bill Dudley, membro della Federal Reserve annoverabile tra le colombe, terrà un discorso che potrebbe essere interessante ascoltare considerando le recenti speculazioni su un possibile abbassamento della soglia di disoccupazione a cui la Fed guarda per prendere le proprie decisioni di politica monetaria.

Michael Hewson, Senior market analyst CMC Markets UK

Il Forex è il mercato più trattato e  il più liquido al mondo. Facendo trading con i CFD sul Forex  i trader possono negoziare qualsiasi volume con spread e margini altamente competitivi. Inoltre, il mercato Forex è meno esposto al rischio di slippage.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
I mercati azionari rimangono in attesa della Bce e delle parole di Mario Draghi, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono sempli
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Giorni: Weekend Sabato 14 – Domenica 15 Aprile 2018 Orari: dalle 9:00 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 16:30. Dopo le 16:30 fino
Che il mercato sia strano e di difficile lettura credo sia noto a tutti. Anche in ambito intermarket succedono spesso delle stranezze che poi devo
Ftse Mib: ancora debole l'indice italiano che oggi in apertura non conferma il superamento dei 22.500 punti. Livello fondamentale per agganciare la
Assofondipensione è l’Associazione dei fondi pensione negoziali, costituita nel settembre del 2003 ad opera delle principali organizzazioni delle i
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Dopo un lungo periodo di uptrend, il mercato sembra perdere smalto. E' in atto un lento processo che potrebbe avere connotati distributivi nel lungo