Mercati: vendite diffuse sui listini, Cina e Russia deteriorano il sentiment

Scritto il alle 18:26 da Redazione Finanza.com

Apertura di settimana in deciso calo per gli indici azionari a Wall Street dopo le indiscrezioni trapelate sul G7 in corso all’Aja su una possibile esclusione della Russia dal G8 e dopo i dati cinesi deludenti di marzo. Male anche gli indici europei, con il Dax che ha terminato con un calo dell’1,5%. La stima flash del PMI manifatturiero a marzo ha toccato un nuovo minimo degli ultimi 8 mesi a 48,1 punti, con i nuovi ordini che si sono contratti al peggior ritmo da luglio 2013, mentre la produzione è arrivata ai livelli che non si vedevano da settembre 2012. Luci ed ombre hanno caratterizzato le stime flash dei Pmi dell’eurozona, con la Francia che torna ad espandersi, mentre la Germania rallenta il ritmo di crescita.

Gli operatori rimangono concentrati sull’evoluzione delle tensioni nell’est Europa, dopo il dislocamento di ulteriori truppe russe ai confini con la Crimea. Le probabilità di un conflitto nelle ultime ore sono aumentate sensibilmente. In questo quadro fragile, l’abbattimento del caccia siriano da parte della Turchia certamente non aiuta il sentiment. Nel corso della settimana potremmo assistere a una forte volatilità e a una corsa verso gli asset più sicuri.

Intanto, le parole della Yellen della scorsa settimana continuano a fare eco tra le sale operative. L’avversione al rischio oggi ha ridato fiato al Bund, con il rendimento sul decennale tedesco che è sceso al ridosso dell’area 1,6%, mentre il Tnote ha continuato a subire qualche pressione in vendita. Lo spread Tnote-Bund si è allargato così a 114 punti base, livello che non si vedevano dal 2006.

Forex: Yen in recupero su avversione al rischio e chiusura anno fiscale
Sul fronte valutario, yen in rafforzamento sia verso dollaro che verso euro in scia con l’andamento negativo delle borse mondiali. Già nella notte era affiorata un po’ di avversione al rischio tra gli operatori, che si è andata intensificando nel corso della seduta. La divisa nipponica potrebbe beneficiare questa settimana della chiusura dell’anno fiscale (31 marzo) in Giappone, che spinge molti esportatori riacquistare yen.

Segnali di debolezza sono affiorati anche sull’Euro/dollaro, con il cross che rimane vicino ai minimi della scorsa settimana a 1,3750. Il cambio potrebbe chiudere la settimana sotto questi livelli se l’inflazione preliminare in Germania dovesse rallentare sensibilmente. Gli investitori inizierebbero a ragionare in ottica Bce.

Italia: Moncler penalizzata dalla primavera, piumini appesi negli armadi
Il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni in calo dell’1,65%, a quota 20.625 punti. Il listino milanese ha perso quota 21.000 punti, aggiornando i minimi che non si vedevano da lunedì scorso. Brutto esordio per Moncler (-3,7%) sul listino principale. L’arrivo della stagione estiva non favorisce la nota azienda produttrice di piumini e il mercato inizia a scontare una possibile flessione delle vendite. Forte calo per Yoox (-5,5%) in scia alla debolezza di alcuni titoli del settore. Yoox rimane uno dei titoli più volatili del FtseMib.

VINCENZO LONGO
Market Strategist IG

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Mercati: vendite diffuse sui listini, Cina e Russia deteriorano il sentiment, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Stoxx Giornaliero Buonasera, situazione ciclica invariata per lo Stoxx. Ho lasciato ancora segnate sul grafico le ipotesi possibili che rigu
DJI Giornaliero Buongiorno e ben ritrovati con il nostro appuntamento mensile sul Dow Jones. Diverse le novità cicliche che marzo ha portat
Mercati colpiti duramente dallo scandalo della privacy sui social network. Ma non dimentichiamo il neo protezionismo e la guerra diplomatica contro
Oggi vorrei parlare di numeri e criptovalute, sia per fare una breve riflessione su quello che sta succedendo in queste ultime settimane, sia per
Il Fondo Monetario Internazionale bacchetta l’Italia perché la spesa pensionistica è troppo alta a scapito di quella assistenziale che viceversa
Sempre più spesso nelle strade italiane si vedono circolare auto con targhe straniere (Romania, Bulgaria e Svizzera sono le più diffuse). Turismo in
Nella nuova sezione del blog ABBONAMENTO VIEW GIORNALIERA EURO DOLLARO, descrivo in dettaglio le caratteristiche di questo nuovo servizi
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono sempli