Forex: Eurodollaro a 1,38, Rublo russo in crisi

Scritto il alle 17:58 da Redazione Finanza.com

La giornata è stata ricca di eventi macroeconomici. Tuttavia le cifre macro non hanno avuto particolare impatto sul cambio euro/dollaro che ha mostrato una volatilità molto bassa. L’indice ATR (Average True Range, misura che calcola gli spostamenti medi del cambio) è sui livelli minimi degli ultimi due mesi.

Riepilogando, oggi è stato pubblicato l’indice ZEW tedesco relativo al mese di aprile. L’indice prospettico sulla Germania ha evidenziato un calo da 46,6 a 43,2 inferiore alle aspettative del consensus (45). Risultato ben migliore per il sottoindice relativo alla situazione corrente tedesca salito da 51,3 a 59,5. Un salto notevole ma determinato dal miglioramento del clima di fiducia sulla situazione attuale dell’economia. Cifre simili anche per Eurozona e Italia.

L’indice sulle aspettative dell’economia del Vecchio Continente è sceso da 61,5 a 61,2, quello relativo all’Italia è diminuito da 44,6 a 35,7 (analisti ritengono che possano esserci ulteriori turbolenze sull’andamento dell’economia del Bel Paese).  L’indice sulle condizioni attuali dell’economia Eurozona è migliorato da -36,7 a -30,5, dell’Italia da -74,8 a -70,4.

Nei risultati della survey dell’istituto ZEW sono state scontate le paure per una possibile accelerazione della crisi in Ucraina e le attese su un prossimo intervento della BCE in materia di quantitative easing. Anche i dati macro arrivati dagli States non hanno avuto particolare impatto sui mercati. Il Dipartimento del Commercio ha comunicato le cifre sull’andamento dei prezzi al consumo che è risultato leggermente superiore alle stime. Il dato è in linea con le nostre prospettive di un proseguimento del tapering senza soste da parte della Federal Reserve.

Nel FOREX i riflettori sono sempre puntati sulla grivnia ucraina (UAH) e sul rublo russo (RUB). La grivnia, dopo una partenza debole, ha recuperato un po’di terreno. Il cambio tra il dollaro statunitense e la grivnia si attesta appena al di sotto di 12. Ricordiamo che la grivnia si è deprezzata del 50% rispetto al biglietto verde. Continua invece la debolezza del rublo russo che oggi ha toccato nuovi massimi delle 4 settimane a 36,43. La situazione è diventata sempre più critica nelle regioni orientali dell’Ucraina dove i lealisti del Governo di Kiev si stanno scontrando con i gruppi paramilitari filo-russi (attacco anti-terrorismo da parte delle truppe ucraine contro i filorussi nelle regioni a nord di Donetsk).

EUR/USD
Dal punto di vista tecnico il cross EUR/USD ha messo pressione ai supporti di breve periodo compresi tra 1,38 (area di transito della media mobile a 50 giorni) e 1,3790 (50% del ritracciamento di Fibonacci dell’ascesa dai bottom di aprile). Il cedimento di tali sostegni potrebbe far vacillare le aspettative di crescita, gettando le basi per una possibile flessione verso 1,3675 (primo target a 1,3760). Rialzi sopra 1,3865 aprirebbero le porte a un possibile ritorno a 1,3906, livello da oltrepassare per poter ambire a raggiungere i target situati a 1,3967.

STRATEGIA OPERATIVA
LONG sopra 1,3865 con target a 1,3906 e 1,3967,
SHORT sotto 1,3790 con obiettivi a 1,3760 e 1,3675,

USD/RUB
Ennesimo balzo del cambio tra dollaro statunitense e rublo russo. Dal punto di vista tecnico il superamento della resistenza a 36,35, ultimo dei ritracciamenti di Fibonacci della discesa mostrata da metà marzo a inizio aprile, ha inviato concreti segnali positivi, creando i presupposti per un allungo in direzione degli obiettivi a 36,75 e 37,04. Tali prospettive grafiche incomincerebbero a vacillare con il cedimento del supporto dinamico a 35,95 (SMA a 50 giorni), condizione che potrebbe introdurre una discesa verso 35,50 e 35,18.

STRATEGIA OPERATIVA
LONG sopra 36,50 con obiettivi a 36,75 e 37,04.
SHORT sotto 35,95 con obiettivi a 35,50 e 35,18.

FILIPPO A. DIODOVICH
Market Strategist IG

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 1.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)
Forex: Eurodollaro a 1,38, Rublo russo in crisi, 1.0 out of 10 based on 1 rating
Tags: ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo
Il Ftse Mib parte poco mosso ma per evitare di scivolare come ieri nella seconda parte della seduta prova a consolidare in zona 23.000. In ogni caso
Una buona notizia e una cattiva tanto per incominciare, poi un'altra che possiamo catalogare sia positiva che negativa.. La notizia cattiva è
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Orari: dalle 9:00 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 16:30. Dopo le 16:30 fino a quando ci sono domande. Location: da definire a second
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono sempli
Apertura poco mossa per il Ftse Mib intorno a 23.170 punti, a ridosso della resistenza a 23.200. Il superamento di questo livello è ora condizione ne