Borse: settore aereo in picchiata, a Piazza Affari tonfo atteso per Montepaschi

Scritto il alle 18:36 da Redazione Finanza.com

Respirano gli indici azionari mondiali dopo la revisione al ribasso della crescita da parte della Banca Mondiale. Gli investitori hanno approfittato di questa news per portare a casa i profitti dopo la recente corsa dei listini azionari. Non ci sono stati particolari dati macro che in qualche modo hanno potuto invertire la rotta negativa delle borse. Dopo tre sedute prive di spunti macro interessanti, gli investitori domani potranno tornare a concentrarsi sulla crescita Usa. In agenda ci sarà il dato sulle vendite al dettaglio del mese di maggio, che va a contribuire al Pil del secondo trimestre dell’anno. Si tratta di un elemento chiave visto che i consumi rappresentano circa il 70% del Pil.

Le indicazioni negative sono arrivate anche da Lufthansa (-14,4%) che ha lanciato un profit warning sul 2014 e sul 2015. A peggiorare questo quadro anche la cancellazione dell’ordine di 70 velivoli di Emirates ad Airbus, in scia alle deboli prospettive del settore. Il calo atteso nel traffico aereo potrebbe pesare su molti settori e insieme alle indicazioni arrivate dalla Banca Mondiale non sono di buon auspicio. In Europa, il calo maggiore è stato di Lisbona (-1,7%), seguita da Milano, mentre gli altri listini hanno terminato con perdite sotto al punto percentuale.

Forex: Vola la sterlina dopo dati sul mondo del lavoro
Sul fronte valutario, si arrestano temporaneamente le vendite sul cross Eur/Usd, rimasto oggi al ridosso di 1,3520. In calo invece il cambio Eur/Jpy, che ha aggiornato i minimi da febbraio scendendo sotto 138. Il target principale rimane a 136,20. La seduta è stata dominata dalla sterlina, dopo i dati brillanti sul mondo del lavoro. Il tasso di disoccupazione è sceso ai minimi dal 2009, arrivando al 6,6%. Per la BOE aumentano le possibilità di un rialzo dei tassi di interesse. Questa aspettativa ha accelerato gli acquisti sulla sterlina che ha aggiornato i massimi verso euro da oltre 18 mesi.

Italia: MPS, calo destinato a durare
Il Ftse Mib ha terminato in area 22.230 punti (-1,25%). Tonfo per Monte dei Paschi di Siena (-20%), con il titolo che è tornato a scambiare in modo abbastanza regolare, fatta eccezione per qualche fase di sospensione per eccesso di ribasso. In calo anche i diritti (-7,7%). Chiusa la fase di rialzi tecnici, la sensazione è che il calo del titolo sia destinato a durare ancora, visto che i diritti sono più convenienti.

VINCENZO LONGO
Market Strategist IG

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Ftse Mib: l'indice italiano apre oggi in gap up affrontando la resistenza psicologica importantissima dei 24.000 punti. Da verificare già in giornata
La sensazione è che l'Europa questa volta, dopo aver puntato su Macron, si è scelta il perfetto cavallo di Troia italiano, la statua di cera che
o ripeto da quando ho iniziato a scrivere su questo blog, nel lontano 2006. A comandare in borsa alla fine sono sempre loro, gli utili aziendali. Cont
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
PREVISIONE Come vediamo dal grafico mercoledì 17 gennaio dovremmo avere fatto il massimo del Mensile (1,23234), il terzo di questo Trime
Dopo una fase tentennante, il report del CFTC accetta la forza delle riforme di Donald Trump e libera ulteriore forza a favore del trend. Analisi de
Inutile che vado a spiegarvi cosa è il Big Mac Index. Per avere ulteriori informazioni sul Big Mac Index, potete cliccare QUI e avrete un sacco
L'azienda resa famosa dalle schedine del Totocalcio gioca la carta FinTech, per anticipare i cambiamenti in atto nel settore dei pagamenti cashless. E