Borse: inizia il secondo semestre, attenzione ai livelli di ipercomprato

Scritto il alle 14:36 da Redazione Finanza.com


Borse globali ancora ben intonate, in questa prima seduta del secondo semestre del 2014. Continuano ad esserci conferme sia dal lato degli utili aziendali, sia dal lato macro, con gli indicatori economici a suggerirci che tutto è ben impostato per il proseguo del recupero visto negli ultimi 4 trimestri: i dati in Europa di questa mattina (PMI manifatturiero), anche se non spettacolari, si sono confermati stabilmente al di sopra del livello di espansione, e anche gli Stati Uniti sembra stia proseguendo nella giusta direzione, dopo un primo trimestre tormentato dal maltempo (attenzione in tal senso anche ai dati previsti per il pomeriggio negli USA, con l’ISM manifatturiero che potrebbe aumentare a 55,9 nel mese di giugno dal 55,4 di maggio, secondo la stima mediana degli economisti: così fosse, sarebbe la lettura più alta del 2014).

Il settore manifatturiero cinese ha raggiunto i massimi da sei mesi, a giugno, segnando per la prima volta dall’inizio dell’anno un’espansione del mercato: secondo i dati di Hsbc, diffusi questa notte, il Pmi del mese appena terminato si é attestato a quota 50,7 – di poco inferiore al consensus degli analisti a 50,8 e superiore di quota 50, livello che divide il mercato tra espansione e contrazione.

Attenzione però ai livelli di ipercomprato: a livello di utili societari, l’indice azionario europeo scambiava ieri a 15,4 volte gli utili previsti delle società che lo compongono, nei pressi della sua massima valutazione dalla fine del 2009, e contro una media a cinque anni di 12,5 volte l’utile previsto.

Tra le situazioni di mercato più interessanti, segnaliamo questa mattina il crude oil, che rimbalza dopo la mancata rottura della media mobile di breve termine su chart daily, che rimane inclinata al rialzo: 107,50$ rimane un importante resistenza, ma le tensioni in medio oriente sostengono le quotazioni del greggio.

Oltre al recente raid di Israele su Gaza, continua a pesare la situazione in Iraq, il secondo più grande produttore di petrolio greggio dell’OPEC: la Casa Bianca ha offerto assistenza militare al primo ministro sciita Nuri al-Maliki e sta spingendo per un governo di coalizione per unire gli iracheni contro il nuovo califfato islamico ed i loro alleati, “una minaccia esistenziale” per l’Iraq, secondo le parole del Segretario di Stato USA John Kerry.

Pietro Aldo Arriciati
AFX Capital Markets Ltd

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Borse: inizia il secondo semestre, attenzione ai livelli di ipercomprato, 9.0 out of 10 based on 1 rating
Tags: , , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Stoxx Giornaliero Buonasera, situazione ciclica invariata per lo Stoxx. Ho lasciato ancora segnate sul grafico le ipotesi possibili che rigu
DJI Giornaliero Buongiorno e ben ritrovati con il nostro appuntamento mensile sul Dow Jones. Diverse le novità cicliche che marzo ha portat
Mercati colpiti duramente dallo scandalo della privacy sui social network. Ma non dimentichiamo il neo protezionismo e la guerra diplomatica contro
Oggi vorrei parlare di numeri e criptovalute, sia per fare una breve riflessione su quello che sta succedendo in queste ultime settimane, sia per
Il Fondo Monetario Internazionale bacchetta l’Italia perché la spesa pensionistica è troppo alta a scapito di quella assistenziale che viceversa
Sempre più spesso nelle strade italiane si vedono circolare auto con targhe straniere (Romania, Bulgaria e Svizzera sono le più diffuse). Turismo in
Nella nuova sezione del blog ABBONAMENTO VIEW GIORNALIERA EURO DOLLARO, descrivo in dettaglio le caratteristiche di questo nuovo servizi
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono sempli