Attesa per minute FOMC, volatilità sui minimi storici su EURUSD, forte apprezzamento della rupia indonesiana

Scritto il alle 17:20 da Redazione Finanza.com

minute fed, fomc. forex, euro, dollaro, eurodollaro, rupia indiana, borse.it

Attesa sui mercati valutari per la pubblicazione delle minute dell’ultima riunione del FOMC (17-18 giugno). Riteniamo che non ci dovrebbero essere grosse novità. I verbali non dovrebbero muovere particolarmente i cross valutari. Ci saranno molti dettagli in merito alle nuove stime su PIL, tasso di disoccupazione e inflazione. Difficilmente riusciremo a trovare chiare indicazioni sulle prossime mosse di politica monetaria della FED. Il dilemma sulle tempistiche del prossimo rialzo del costo del denaro da parte della banca centrale del paese a stelle e strisce non dovrebbe essere ancora risolto.

EUROPA
In Europa poche cifre macroeconomiche di particolare rilevanza. In avvio di settimana ci sono stati i meeting di Eurogruppo ed Ecofin. Per quanto concerne l’Eurozona i ministri delle finanze hanno approvato l’ennesima tranche di aiuti alla Grecia e hanno discusso su Unione Bancaria e sull’accesso all’Unione Monetaria della Lituania (cosi’ seguirebbe le gemelle baltiche Lettonia e Estonia). Domani avremo la pubblicazione del Bollettino Mensile. Venerdì sarà il turno dei dati finali sull’inflazione in Germania.

INDONESIA
La regina del FOREX della seduta odierna non è una major ma una valuta poco conosciuta ovvero la rupia indonesiana (IDR). La divisa di Giakarta ha mostrato, infatti, un forte apprezzamento dopo le indiscrezioni sui sondaggi privati che evidenzierebbero un vantaggio di Joko Widodo (detto Jokowi) per il ruolo di nuovo presidente. La vittoria dell’ex governatore della capitale dovrebbe dare stabilità al paese e allentare le recenti tensioni che si sono registrate nelle aree periferiche.

USD/IDR
Forte discesa del cambio tra il dollaro statunitense e la rupia indonesiana. L’eventuale cedimento di 11500 potrebbe dare forza alle pressioni ribassiste e creare i presupposti per una flessione verso i sostegni posizionati a 11350 e 11225, rispettivamente bottom di metà maggio e del 9 aprile. Tali supporti sono strategici nel quadro tecnico di lungo periodo, al di sotto di tali riferimenti la discesa potrebbe essere ben più ampia. Le suddette prospettive grafiche incomincerebbero a vacillare al di sopra di 11800 e sarebbero annullate con una perentoria vittoria della resistenza a 11860, preludio a un possibile allungo verso 12200.

STRATEGIA OPERATIVA
LONG sopra 11860 per 12000 e 12200, stop loss a 11800
SHORT sotto 11500 per 11350 e 11225, stop loss a 11800

EUR/USD
La volatilità ha abbondonato il cambio euro/dollaro. Guardando sul grafico giornaliero l’indicatore ATR (Average True Range a 14 sedute), che misura la volatilità, possiamo notare come abbia segnato nuovi minimi storici (42 pips circa di oscillazione giornaliera). La volatilità bassa potrebbe indurre molti a utilizzare altri strumenti rispetto a quelli classici sul Forex (come ad esempio gli Sprint Markets). Dal punto di vista tecnico per le prospettive grafiche sarà necessario superare 1,37 per rilanciare la spinta rialzista. Segnali di debolezza invece con il cedimento del supporto a 1,3576, preludio a una possibile flessione sullo strategico sostegno di medio/lungo periodo a 1,35.

Filippo A. Diodovich Market Strategist IG Italia

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Le trimestrali USA dominano la scena, giustamente. Sorprendono in positivo, come anche il PIL USA che vola oltre le attese.  Ma attenzione che biso
Ftse Mib: l'indice italiano  si trova nuovamente al test dell'area di prezzo dei 24.000 punti, livello importante di resistenza. Se l'indice dovesse
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo
Molti fondi pensione europei con un patrimonio di circa un miliardo 200 milioni di euro fanno parte di un gruppo di investitori istituzionali  intenz
Nessuna novità o sorpresa all'orizzonte, ennesimo bilancio in rosso degli ultimi anni, una voragine con la banca intorno, una banca fallita alla
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Goldman Sachs lancia tre nuove emissioni obbligazionarie denominate rispettivamente in Lira Turca (TRY), Pesos Messicani (MXN) e Rand Sudafricani (ZAR
Negli ultimi giorni siamo ci siamo un po’ dimenticati che il buon Donald Trump ha deciso di mettere il bastone tra le ruote a quello che era con