Borse: ancora forti vendite sull’Europa, flight to quality in atto

Scritto il alle 18:10 da Redazione Finanza.com

borse, calo borse, fly to quality, portogallo, crisi portogallo, banco espirito santo, default banco espirito santo, titoli di stato, mps, ftse mib, bancari, numd, forex, wall street, bancari europa, borse.it

Proseguono in calo gli indici a Wall Street dopo il tentativo di rimbalzo di ieri. Gli operatori non hanno dato molto peso ai verbali accomodanti della Federal Reserve di metà giugno, dato che questi non riflettono le buone indicazioni macroeconomiche arrivate nelle ultime settimane.

Continuiamo a credere che i recenti cali di borsa potrebbero essere inquadrati come:

1. un tipico effetto dovuto alla rotazione di portafoglio da parte dei grandi gestori che si realizza tra il primo e il secondo semestre dell’anno. La buona performance dell’azionario nei primi 6 mesi dell’anno potrebbe spingere gli operatori a rivedere le proprie strategie per la seconda parte del 2014;

2. una discesa fisiologica dopo i nuovi massimi storici toccati a Wall Street e a Francoforte;

3. una crescente aspettativa che la Fed possa alzare i tassi di interesse già nei primi mesi del 2015, contrariamente da quanto il mercato inizialmente scontava (secondo semestre).

Proprio quest’ultima ragione potrebbe essere quella che maggiormente avrebbe un impatto più importante nel medio lungo periodo sulle borse. I cali hanno dato spazio alla tipica corsa per la ricerca di asset sicuri, denominato flight to quality, che premiano come di consueto oro, yen e bund.

Certo è che le tensioni sulle banche europee sono aumentate dopo che i problemi sulla prima banca portoghese, Espirito Santo, hanno gettato qualche ombra sulla solidità del sistema finanziario. Queste tensioni emergono nel momento in cui la Bce sta conducendo gli stress test sulle banche europee e questo potrebbe aver peggiorato il sentiment degli investitori. Per ora comunque, la discesa continua a essere inquadrata come temporanea e potrebbe terminare nell’arco di poche sedute.

Forex: Yen in forte rialzo

Tra le valute, protagonista indiscusso della seduta è stato lo yen. Le tensioni sulle borse hanno alimentato forti flussi in acquisto sulla divisa nipponica . Il cambio contro dollaro si è spinto ai minimi da metà maggio, mentre quello Eur/Jpy è sceso di una figura passando da 138,5 a 137,5, nuovo minimo da febbraio. In calo anche l’Eur/Usd che è sceso a 1,36 da 1,3650.

Italia: MPS ancora la peggiore, cautela sui bancari

Non si arrestano le vendite sul listino milanese che ha terminato le contrattazioni in calo dell’1,9%, a quota 20.490 punti. Le vendite hanno interessato principalmente i bancari, con MPS che è risultato ancora una volta il peggior titolo del settore. Le banche italiane continuano a essere oggetto di prese di profitto massicce in scia ai timori legati alla banca portoghese, Espirito Santo, ma non sembrano esserci timori fondati di un peggioramento dell’outlook sul comparto. In ogni caso, la cautela è d’obbligo in vista dei primi risultati degli stress test della Bce che saranno rilasciati a fine luglio.

Titoli di Stato: ancora record per il Bot, male il Portogallo, rendimento Bund vicino ai minimi storici

Sul fronte governativo, buona prova del Tesoro italiano oggi che è riuscito a strappare un nuovo minimo storico sul rendimento del Bot a un anno, mantenendo comunque intatta la domanda. Domani sono attese emissioni fino a 7,5 miliardi di euro di BTP sulle scadenze a 3, 7 e 15 anni. Ci aspettiamo rendimenti in linea con i livelli di giugno, dato che le tensioni delle ultime ore potrebbero aver disturbato lievemente le aste. A livello periferico le tensioni maggiori si sono concentrate sul Portogallo, i cui rendimenti sono schizzati stabilmente sopra al 4%. La forte avversione al rischio ha spinto gli investitori ad acquistare Bund, il cui rendimento sul titolo a 10 anni è sceso all’1,2%, minimi da oltre un anno. Siamo ormai a un soffio dai minimi storici dell’1,12%.

VINCENZO LONGO
Market Strategist IG

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo
Il Ftse Mib parte poco mosso ma per evitare di scivolare come ieri nella seconda parte della seduta prova a consolidare in zona 23.000. In ogni caso
Una buona notizia e una cattiva tanto per incominciare, poi un'altra che possiamo catalogare sia positiva che negativa.. La notizia cattiva è
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Orari: dalle 9:00 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 16:30. Dopo le 16:30 fino a quando ci sono domande. Location: da definire a second
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono sempli
Apertura poco mossa per il Ftse Mib intorno a 23.170 punti, a ridosso della resistenza a 23.200. Il superamento di questo livello è ora condizione ne