Draghi aggiusta il mirino del bazooka e posticipa il lancio del QE al 2015

Scritto il alle 18:12 da Redazione Finanza.com

mario draghi, qe, bce, banca centrale europea, quantitative easing, 2015

Nessun QE, per ora. Così Mario Draghi nella prima conferenza stampa dalla nuova sede della Bce a Francoforte. Il numero uno della Banca centrale europea preferisce attendere maggiori dettagli dell’impatto su inflazione e crescita derivante dal recente tonfo dei prezzi del petrolio. Sebbene il calo del greggio, da un lato, alimenta ulteriore spinte ribassiste sui prezzi al consumo (effetto diretto), dall’altro, spronare la ripresa della domanda aggregata (effetto indiretto). Qualora l’impatto sia negativo sia sull’inflazione che sulla crescita, la Bce sarà pronta a rivedere la propria politica monetaria.

Delle nuove valutazioni verranno fatte a inizio 2015, ma “questo non vuol dire necessariamente a gennaio”. Draghi ha anche rimarcato come la Bce stia già studiando delle misure aggiuntive, che includono l’acquisto di una serie di asset, inclusi i titoli di Stato (che ricadono sotto la piena facoltà della Bce). Lo staff della Bce ha tagliato le stime sul Pil della zona euro, portandole a +0,8% per quest’anno (da +0,9% di settembre), a +1% per il 2015 (da +1,6%) e a +1,5% nel 2016 (da +1,9%). L’Istituto ha anche ridotto le stime sul tasso d’inflazione allo 0,5% nel 2014 (da 0,6%), allo 0,7% nel 2015 (da 1,1%) e all’1,3% nel 2016 (da 1,4%).

Sui mercati la reazione è stata brutta. Gli indici azionari hanno invertito la rotta appena Draghi ha terminato la prima parte del discorso ed è passato a giustificare le decisioni prese (o non prese) nella riunione di oggi. I cali maggiori hanno interessato gli indici della periferia, che si erano mossi bene nelle ultime settimane. Crediamo che queste vendite possano essere temporanee e durare solo qualche settimana. Difatti Draghi è stato abbastanza convincente per un’azione nei prossimi meeting.

Tra le valute, l’euro ha recuperato terreno verso le principali divise mondiali. Il cambio Eur/Usd, dopo aver temporaneamente aggiornato i nuovi minimi da agosto 2012 (a 1,2280), ha accelerato al rialzo in concomitanza con il tonfo delle borse, arrivando a 1,2440. I primi target interessanti rimangono a 1,25, oltre i quali il mercato inizierebbe a non credere a un’azione tempestiva della Bce.

Forti vendite hanno interessato inizialmente anche i titoli di Stato della periferia della zona, Italia e Spagna in particolare. In questo caso, i movimenti sono rientrati dopo che Draghi ha ribadito la legittimità degli acquisti di titoli di Stato, allontanando gli ultimi dubbi a riguardo e aumentando la probabilità che gli acquisti interesseranno proprio i titoli governativi.

Il movimento dei mercati di oggi ci induce a pensare che gli operatori in fondo credevano in un annuncio di uno QE già oggi. La mancata azione sta portando a delle prese di profitto, ma il quadro rimane nel complesso positivo. In fondo ​abbiamo l’impressione che Draghi abbia imbracciato il bazooka e stia aggiustando il mirino prima di aprire il fuoco.

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Draghi aggiusta il mirino del bazooka e posticipa il lancio del QE al 2015, 10.0 out of 10 based on 3 ratings
Tags: , , , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Malgrado i venti di guerra, i mercati tengono bene le quotazioni, anzi, rimbalzano un po' anche se siamo ancora lontani dalle valutazioni di inizio
Dopo un anno di lavoro ci si può sentire già pronti per nuove sfide, facendo scattare il desiderio di un avanzamento professionale. Ma il dubbio
Ftse Mib: l'indice italiano ieri ha dato un segnale importante chiudendo e superando al rialzo il gap down lasciato aperto il 5 febbraio. Importante u
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono se
Il mercato del lavoro è sempre più affollato da lavoratori  con contratti a termine. I giovani, di cui si compone la maggioranza di questi, far
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo