PREVIEW FOMC: FED accomodante, obiettivo: allentare le pressioni rialziste sul dollaro

Scritto il alle 18:17 da Redazione Finanza.com

fomc. fed, federal reserve, janet yellen, euro, dollaro usa, quotazioni dollaro, cambio euro dollaro, politica monetaria, wall street, borse.it

Termina in serata il meeting di due giorni del FOMC, la commissione operativa della Federal Reserve. Le nostre attese sono fissate per un mantenimento dei tassi d’interesse ai livelli correnti. Crediamo che non ci saranno importanti cambiamenti nel comunicato che accompagnerà la decisione sui tassi ma riteniamo che i toni dei governatori centrali si confermeranno molto accomodanti. I recenti dati macroeconomici (ordini di beni durevoli, inflazione, crescita dei salari) hanno suggerito che l’economia non è ancora pronta per un cambio di rotta radicale in politica monetaria e non lo sarà ancora a lungo. Riteniamo sempre più possibile un rinvio dell’incremento dei tassi dall’estate 2015 all’autunno 2015.

L’apprezzamento del dollaro sui mercati valutari ha avuto un forte impatto negativo sulle recenti trimestrali pubblicate dalle aziende statunitensi. Un dollaro forte rispetto alle altre valute internazionali implica una perdita di competitività delle imprese USA. Se osserviamo l’andamento del dollar index (indice che misura il valore del biglietto verde rispetto a un paniere di valute) possiamo notare come la divisa statunitense si sia apprezzata solamente nelle ultime quattro settimane di almeno 9 punti percentuali, toccando un picco al di sopra 95 punti per poi scendere e stabilizzarsi attorno a 94,50.

I nuovi membri del Board insisteranno, inoltre, sull’andamento dell’inflazione. La crescita dei prezzi al consumo ha registrato un forte rallentamento nel mese di dicembre passando da un +1,7% a un +0,8%, rallentamento legato alla marcata discesa dei prezzi petroliferi. Crediamo che le quotazioni del greggio rimarranno su livelli bassi ancora per lungo tempo e questo obbligherà, a nostro avviso, la FED a mantenere le strategie accomodanti in politica monetaria per almeno altri nove mesi circa.

Segnaliamo inoltre come l’atteggiamento “dovish” della FED sia anche legato alla nuova composizione del Consiglio. Dal meeting di gennaio sono, infatti, stati sostituiti i 4 membri votanti delle FED Statali (William Dudley della FED di New York mantiene il suo posto). Sono usciti due importanti “falchi” come Plosser (FED di Philadelphia) e Fisher (FED di Dallas) per lasciare il posto a 3 colombe Evans (FED di Chicago), Williams (FED di San Francisco), Lockhart (FED di Atlanta) e un conservatore come Lacker (FED di Richmond).

Il mercato valutario ha già scontato una FED accomodante. L’euro/dollaro dopo aver toccato un minimo a 1,1098 e risalito anche al di sopra di 1,14 per poi stabilizzarsi in giornata a 1,1350. Crediamo che l’annuncio delle decisioni prese dai banchieri possano portare una leggera debolezza sul dollaro implicando un cambio euro/dollaro che possa risalire verso obiettivi a 1,14 e 1,1450. Stesso discorso per il dollaro/yen al momento a 117,40. L’eventuale cedimento del supporto a 117 getterebbe le basi per una flessione verso 115,85.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
PREVIEW FOMC: FED accomodante, obiettivo: allentare le pressioni rialziste sul dollaro , 10.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Malgrado i venti di guerra, i mercati tengono bene le quotazioni, anzi, rimbalzano un po' anche se siamo ancora lontani dalle valutazioni di inizio
Dopo un anno di lavoro ci si può sentire già pronti per nuove sfide, facendo scattare il desiderio di un avanzamento professionale. Ma il dubbio
Ftse Mib: l'indice italiano ieri ha dato un segnale importante chiudendo e superando al rialzo il gap down lasciato aperto il 5 febbraio. Importante u
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono se
Il mercato del lavoro è sempre più affollato da lavoratori  con contratti a termine. I giovani, di cui si compone la maggioranza di questi, far
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo