Le Borse resistono allo sgambetto della Bce alla Grecia, a Wall Street attenzione rivolta ai Non Farm Payrolls

Scritto il alle 18:54 da Redazione Finanza.com

stati uniti, usa, dicembre 2014, dati mercato lavoro, tasso disoccupazione, NON FARM PAYROLLS USA, nonfarm payrolls, salari

Proseguono al rialzo i listini statunitensi in vista dei dati sui non farm payrolls di domani. Deboli, invece, i listini europei che hanno chiuso in calo, seppur lontano dai minimi di seduta. Sulle borse del Vecchio Continente ha pesato la decisione della Bce di ieri sera di sospendere la possibilità di accettare i titoli di Stato ellenici come collaterale nelle operazioni di rifinanziamento presso l’Istituto centrale.

Secondo il comunicato la decisione è stata presa alla luce delle maggiori incertezze insorte negli ultimi giorni sulla riuscita del piano di aiuti deciso con la Troika. Certo è che appare molto strano che una Banca centrale tolga il sostegno a un Paese proprio in un momento di difficoltà.

La decisione pertanto ha un carattere, a nostro avviso, puramente politico. Probabilmente la Banca centrale ha voluto mettere un po’ di pressione al Paese, invogliando il neo governo a scendere a compromessi con la Troika. Se la Bce si è spinta a tal punto, probabilmente non teme ripercussioni pesanti sui mercati.

Le banche greche a corto di liquidità non potranno più partecipare alle aste di rifinanziamento principale, ma potranno accedere ai fondi di emergenza (Emergency Lending Assistance, ELA), il cui rendimento è dell’1,55% (contro lo 0,05% del REFI rate).

Proprio oggi, secondo alcune fonti, la Bce avrebbe messo a disposizione del sistema bancario ellenico fino a 60 miliardi di euro di fondi ELA, che la Banca centrale greca distribuirà a chi ne farà richiesta. La decisione in tal caso dovrebbe prevenire il fenomeno della corsa agli sportelli. Intanto il primo round tra Schaeuble e Varoufakis si è chiuso in parità, con i due ministri che sono rimasti irremovibili sulle loro posizioni.

I listini greci hanno terminato la seduta in negativo (circa -3%), ma in netto recupero dai minimi di seduta (-10%). Le principali banche hanno comunque messo a segno una performance negativa del 15% circa.

Decisamente migliore la perfomance degli altri listini europei. Piazza Affari ha terminato in calo dello 0,6%. Sul fronte governativo, è interessante sottolineare che lo spread sui titoli a 10 anni Italia-Spagna si è ridotto a soli 5 punti base, minimi che non si vedevano da giugno scorso. Insomma per ora l’effetto Grecia sembra aver penalizzato più Madrid che Roma.

In vista delle elezioni politiche in Spagna del prossimo autunno, gli investitori sembrano temere che l’effetto Tsipras possa rafforzare la posizione del partito anti euro, Podemos. Ci aspettiamo che in vista delle elezioni spagnole i Btp possano tornare a rendere meno dei rispettivi Bono, invertendo il processo che si è instaurato da marzo 2013.

Preview Non Farm Payrolls

Le attese (ora a +230 mila nuovi posti di lavoro) si sono ridimensionate un po’ dopo i dati di ieri sulle stime ADP, che hanno mostrato la crescita più debole da settembre scorso (+213 mila nuovi posti). Anche l’ISM non manifatturiero ha contribuito ad alimentare dubbi in tal senso. Sebbene le figure di gennaio abbiano mostrato una crescita inattesa, la sottovoce del mercato del lavoro è scesa in maniera importante, arrivando ai minimi da quasi un anno, al ridosso della soglia dei 50 punti.

Qualche spiraglio positivo è arrivato dalle nuove richieste di sussidi settimanali di disoccupazione che sono cresciute meno delle attese. Al di là dei singoli numeri, gli operatori terranno sotto osservazione la crescita dei salari, che se dovesse continuare a rallentare, potrebbe alimentare nuove aspettative su uno slittamento del rialzo dei tassi di interesse.

VINCENZO LONGO
Market Strategist IG

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 1.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Le Borse resistono allo sgambetto della Bce alla Grecia, a Wall Street attenzione rivolta ai Non Farm Payrolls, 1.0 out of 10 based on 1 rating
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Sempre più spesso nelle strade italiane si vedono circolare auto con targhe straniere (Romania, Bulgaria e Svizzera sono le più diffuse). Turismo in
Nella nuova sezione del blog ABBONAMENTO VIEW GIORNALIERA EURO DOLLARO, descrivo in dettaglio le caratteristiche di questo nuovo servizi
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono sempli
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono sempli
Sembra incredibile ma il mercato si è magicamente svegliato ed ha capito che forse, nel mondo dei social network, c’è un problema di privacy.
Con le dovute cautele in tema di confronti, sembra davvero di essere tornati alla ormai lontana estate del 2013, quando all'improvviso, mentre ban
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono sempli