Svalutazione yuan: la Cina copia l’Italia

Scritto il alle 11:42 da Redazione Finanza.com

cina, italia, politica monetaria, svalutazione, lira, yuan, effetti, mercati, usa, consumi, cinesi, banca centrale, pboc

Eravamo noi italiani gli esperti nell’arte della “svalutazione competitiva” negli anni ’80 – ‘90, oggi la Cina ci ha copiato anche in quello.  Per arginare il rallentamento della crescita e gli evidenti segnali d’instabilità finanziaria, la Banca Popolare Cinese è tornata ad agire dopo l’acquisto di azioni in enorme quantità per arginare la caduta della Borsa, svalutando a più riprese la propria valuta.

Lo yuan era diventato evidentemente troppo forte contro il dollaro nella visione dei politici cinesi. Con i timori di un rallentamento economico, dopo il fallimento di una politica espansionistica “alla giapponese”, svalutare era l’unica arma che la Cina non aveva ancora sfoderato.

Di fatto la Cina vuole un dollaro forte in modo da favorire il proprio export e mantenere in vita il proprio modello di espansione “dirigistica”. E questo non è una sorpresa. Se guardiamo il rapporto tra dollaro e yuan negli ultimi 5 anni. Il dollaro è sceso moltissimo rispetto alla valuta cinese e la mossa della BPC, a guardarla su un orizzonte temporale più ampio, rischia di essere solo un primo passo.

Quali le conseguenze sui mercati?

Partiamo dagli USA: cosa ne pensa l’altra economia che guida il mondo di questa manovra ferragostana?

La banca centrale americana dovrebbe aumentare i tassi d’interesse entro l’anno, ma il conseguente nuovo apprezzamento del dollaro, esattamente ciò che vuole la Cina, potrebbe rallentare la ripresa americana e quindi spingere la stessa FED ad attendere. Non è un caso che mentre la banca centrale cinese svalutava, i rendimenti dei titoli di stato americani scendevano, segno che il mercato comincia a dubitare del rialzo dei tassi USA.

Sul mercato valutario tutte le monete asiatiche e in generale quelle dei paesi che più esportano in Cina subiranno un contraccolpo. Rublo, Won coreano, Rupia indonesiana e Real brasiliano, valgono tra il 10 e il 20 per cento in meno ed esiste il rischio concreto che alcune valute (la Rupia e il Real su tutte) arrivino a perdere anche il 50%.

La manovra cinese spaventa non solo i governi ma anche le multinazionali, soprattutto di alcuni paesi esportatori di materie prime concorrenti, come Brasile e Australia, e in alcuni settori, come l’informatica e la telefonia mobile dove dominano gli Usa. Anche auto e beni di lusso pagano il conto: i cinesi avranno meno potere di acquisto per fare incetta di auto europee e moda italiana.

Difficile misurare a priori l’entità degli effetti della manovra cinese nel medio periodo. Quello che è certo è che la Cina ha voluto dare inizio alla guerra delle valute e questa volte è guerra vera.

GianPaolo Bazzani
AD Saxo Bank Italia

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Malgrado i venti di guerra, i mercati tengono bene le quotazioni, anzi, rimbalzano un po' anche se siamo ancora lontani dalle valutazioni di inizio
Dopo un anno di lavoro ci si può sentire già pronti per nuove sfide, facendo scattare il desiderio di un avanzamento professionale. Ma il dubbio
Ftse Mib: l'indice italiano ieri ha dato un segnale importante chiudendo e superando al rialzo il gap down lasciato aperto il 5 febbraio. Importante u
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono se
Il mercato del lavoro è sempre più affollato da lavoratori  con contratti a termine. I giovani, di cui si compone la maggioranza di questi, far
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo