Mercato: il petrolio scuote le borse, vola la fiducia in Italia

Scritto il alle 17:47 da Redazione Finanza.com

petrolio, rimbalzo prezzi, quotazioni, fiducia, italia, mercati azionari, mercati finanziari, focus, fed, riunione, politica monetaria, forex

Rimbalzano le borse europee in una seduta vissuta in attesa della decisione della Federal Reserve. Questa sera alle 19 il mercato scandaglierà il comunicato della Banca centrale statunitense con estrema attenzione per cercare di carpirne le intenzioni circa il rialzo dei tassi.

Sebbene in questo momento il consenso rimane incentrato per un ritocco dei tassi solo a marzo 2016, nelle ultime settimane le probabilità per una manovra già a dicembre sono tornate a salire, complice l’atteggiamento accomodante mostrato dalle altre Banche centrali, le trimestrali Usa migliori delle attese e dei dati macro incoraggianti arrivati dal settore immobiliare Usa.

Pertanto, ogni elemento o spunto che lasci intravedere una maggiore probabilità di rialzo dei tassi d’interesse a dicembre potrebbe innervosire i mercati e dare spazio a un apprezzamento del biglietto verde.

La Yellen avrà a disposizione altre sei settimane per convincere i tre membri del FOMC, Brainard, Evans e Tarullo, che in questo momento propendono per un ritocco dei tassi solo nel 2016 e che rientrano nella categoria “NOT THIS YEAR CAMP”.

Il rialzo di oggi è imputato per lo più al balzo del greggio, schizzato del 6% nel pomeriggio dopo i dati inferiori alle attese arrivati dalle scorte statunitensi. Questa forte volatilità del petrolio continua a mettere in crisi le Banche centrali, le cui decisioni rimangono agganciate alle aspettative inflattive di medio lungo periodo, che risentono in larga parte dell’andamento dell’oro nero.

Sul sentiment hanno impattato anche delle letture migliori delle attese arrivate dagli indicatori di fiducia della zona euro. In particolar modo in Italia va segnalato il balzo della fiducia dei consumatori, che a ottobre è salita ai massimi da marzo 2002, mentre quella delle imprese è tornata ai livelli del 2007.

Oltre che al graduale miglioramento delle condizioni economiche, queste figure potrebbero aver risentito dell’atteggiamento accomodante mostrato dalla Bce. Rimanendo in Italia, evidenziamo che questa mattina il Tesoro ha emesso BOT a 6 mesi a tassi d’interesse negativi per la prima volta nella storia, con la domanda che è andata rafforzandosi notevolmente. Nonostante i tassi nominali siano bassi, in termini reali il ritorno rimane positivo vista la deflazione in corso nella zona euro.

Per le banche che devono gestire l’enorme liquidità presente sui mercati in questo momento, questo rendimento reale è come oro colato, dato che il tasso sui depositi presso la Bce è a -0,2% e potrebbe addirittura scendere ancora a dicembre.

Tra le valute, segnaliamo che il cambio Euro/Dollaro ha fallito questo pomeriggio il test alla resistenza a 1,11. Probabilmente se la Fed dovesse mostrarsi più accomodante questa sera, tale livello potrebbe essere perforato e il cambio potrebbe tornare ad oscillare intorno all’1,12. In ogni caso, dopo le parole di Draghi della scorsa settimana, ci aspettiamo che il cross difficilmente possa tornare a superare la media mobile a 200 giorni, ora in transito a 1,13.

VINCENZO LONGO
Market Strategist

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags: , , , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo sono sempli
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Giorni: Weekend Sabato 14 – Domenica 15 Aprile 2018 Orari: dalle 9:00 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 16:30. Dopo le 16:30 fino
Che il mercato sia strano e di difficile lettura credo sia noto a tutti. Anche in ambito intermarket succedono spesso delle stranezze che poi devo
Ftse Mib: ancora debole l'indice italiano che oggi in apertura non conferma il superamento dei 22.500 punti. Livello fondamentale per agganciare la
Assofondipensione è l’Associazione dei fondi pensione negoziali, costituita nel settembre del 2003 ad opera delle principali organizzazioni delle i
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Dopo un lungo periodo di uptrend, il mercato sembra perdere smalto. E' in atto un lento processo che potrebbe avere connotati distributivi nel lungo