Borse in recupero sul rimbalzo petrolio, la trimestrale di Intesa Sanpaolo porta volatilità sul FTSE Mib

Scritto il alle 18:10 da Redazione Finanza.com

intesa sanpaolo, risultati trimestrali, conti trimestrali, trimestre, 2015, borsa italiana, volatilita, piazza affari, borsa italiana,

Recuperano le perdite le borse europee questo pomeriggio dopo una seduta caratterizzata dalla volatilità. Dopo un’apertura positiva, gli indici hanno azzerato i rialzi virando in negativo a metà seduta. La mancanza di dati macro interessanti e qualche trimestrale europea deludente hanno indebolito il sentiment del mercato.

A fornire un po’ di supporto questo pomeriggio è stato il petrolio, i cui prezzi sono tornati a salire in scia allo sciopero del settore in Brasile. Secondo le stime, lo sciopero, in vigore da domenica, ha già portato a una riduzione della produzione giornaliera del 25%. Un valore non trascurabile considerato che il Brasile è il nono produttore di petrolio al mondo.

A Wall Street i rialzi più sostenuti riguardano i titoli del settore, con Chevron e Exxon Mobil che salgono rispettivamente del 3% e del 2,2%. Domani i dati macro torneranno sotto i riflettori. Gli operatori resteranno in attesa delle figure sugli indici PMI dei servizi in arrivo dalla Cina e dalla zona euro, mentre negli Stati Uniti l’attenzione sarà rivolta alle stime ADP e alla bilancia commerciale di settembre.

Quest’ultimo dato rimane di particolare interesse poiché andrà a contribuire alla seconda lettura del Pil del 3° trimestre. Importante saranno anche le figure sulle scorte di greggio. Sul fronte Fed, attesi i discorsi di William Dudley e Stanley Fischer, entrambi membri del FOMC le cui parole potrebbero richiamare l’attenzione sul tema rialzo dei tassi entro la fine del 2015.

Borsa Italiana: volatilità sostenuta sul FTSE Mib dopo i conti trimestrali di Intesa Sanpaolo
Tra gli indici, la volatilità è stata particolarmente sostenuta sul FTSE Mib, che a metà seduta è stato “scosso” dai conti di Intesa Sanpaolo. La prima banca italiana per capitalizzazione ha registrato una performance brillante nei primi 9 mesi dell’anno, con un utile netto di 2,7 miliardi di euro, ben oltre il dividendo promesso sull’intero anno (2 miliardi).

La reazione iniziale del titolo è stata particolarmente brutta, con le quotazioni che hanno accelerato al ribasso, arrivando a perdere anche oltre 4 punti percentuali. Nonostante l’utile nel 3° trimestre sia stato superiore alle attese (722 mln di euro vs 660 mln del consenso), la banca ha accusato un vistoso rallentamento del margine di interesse e dei ricavi da commissioni.

Soprattutto il primo punto è una criticità che riguarda l’intero settore visto il contesto di tassi bassi che vige in Europa in questo momento. E le prospettive non sono incoraggianti, dato che la Bce si prepara a tagliare i tassi di deposito ulteriormente a dicembre.

In ogni caso, i conti si confermano da prima della classe e per capirlo basta dare un’occhiata alle pessime trimestrali arrivate dal comparto bancario fuori dai confini nazionali (vedi Deutsche Bank, BBVA, UBS, Standard Chartered).

Il titolo nel pomeriggio è riuscito a recuperare terreno dopo che il ceo Messina ha lasciato la porta aperta ad un extra dividendo sull’esercizio. Sul titolo confermiamo il nostro giudizio positivo. Il supporto interessante passa per 2,90 – 3 euro, mentre i primi target al rialzo passano sui massimi annuali a 3,60 euro.

VINCENZO LONGO
Market Strategist IG

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Ftse Mib: l'indice italiano apre oggi in gap up affrontando la resistenza psicologica importantissima dei 24.000 punti. Da verificare già in giornata
La sensazione è che l'Europa questa volta, dopo aver puntato su Macron, si è scelta il perfetto cavallo di Troia italiano, la statua di cera che
o ripeto da quando ho iniziato a scrivere su questo blog, nel lontano 2006. A comandare in borsa alla fine sono sempre loro, gli utili aziendali. Cont
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
PREVISIONE Come vediamo dal grafico mercoledì 17 gennaio dovremmo avere fatto il massimo del Mensile (1,23234), il terzo di questo Trime
Dopo una fase tentennante, il report del CFTC accetta la forza delle riforme di Donald Trump e libera ulteriore forza a favore del trend. Analisi de
Inutile che vado a spiegarvi cosa è il Big Mac Index. Per avere ulteriori informazioni sul Big Mac Index, potete cliccare QUI e avrete un sacco