Mercati finanziari: le borse europee perdono spinta nel pomeriggio, dollaro Usa prende fiato

Scritto il alle 19:09 da Redazione Finanza.com

forex, mercati finanziari, borse europee, dollaro Usa, mercato valutario, quotazioni, andamento, trend, fed, politica monetaria, economia, finanza, borsa

Perdono spinta le borse europee nel pomeriggio in scia all’apertura debole di Wall Street. I listini europei, che bene avevano reagito questa mattina proprio alla buona chiusura di ieri della piazza finanziaria statunitense, hanno rallentato vistosamente il passo.

Il sentiment degli investitori sembrano essere stati un po’ intimoriti dall’atteggiamento di cautela affiorato dall’altra parte dell’oceano. Il settore più penalizzato negli Stati Uniti è senz’altro quello farmaceutico. Pfizer cede il 3,5% in vista dell’acquisizione di Allergan, leader nella produzione di botox.

I dubbi tra gli operatori sono moltissimi e i rischi insiti nell’operazione potrebbero essere maggiore dei ritorni attesi. Male anche Unitedhealth Group (-4,5%). La più grande compagnia assicurativa statunitense operante nel settore sanitario ha tagliato le stime sugli utili del 2015, sollevando dubbi anche sull’Obamacare.

A Piazza Affari, il Ftse Mib, che era arrivato a segnare un +1% in mattinata, ha quasi azzerato i guadagni nell’ultima parte della sessione, salvo poi chiudere a +0,4%. Oggetto di forte acquisto sono stati i titoli del settore del lusso, fortemente penalizzati nelle ultime settimane. Si tratta per lo più di movimenti tecnici e ricoperture di posizioni corte. Le nostre prospettive su tale settore rimangono ribassiste.

Tra le valute, recupera terreno l’euro verso le principali valute mondiali dopo la debolezza di questa mattina. Il movimento della moneta unica vs il dollaro nelle ultime ore sembra essere riconducibile per lo più a una debolezza intrinseca della divisa statunitense.

Probabilmente potrebbero essere stati proprio gli investitori statunitensi a far scattare delle vendite sul biglietto verde. Il dollaro in questo momento continua a perdere terreno verso le principali valute mondiali, nonostante ieri i verbali della Fed abbiano mostrato che i governatori della Banca centrale sono pronti per rialzo dei tassi di interesse a dicembre. Il cambio Usd/Jpy è tornato sotto 123, aggiornando i minimi settimanali, mentre il cable è salito a 1,5330, massimi da due settimane.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
Ftse Mib: l'indice italiano apre oggi in gap up affrontando la resistenza psicologica importantissima dei 24.000 punti. Da verificare già in giornata
La sensazione è che l'Europa questa volta, dopo aver puntato su Macron, si è scelta il perfetto cavallo di Troia italiano, la statua di cera che
o ripeto da quando ho iniziato a scrivere su questo blog, nel lontano 2006. A comandare in borsa alla fine sono sempre loro, gli utili aziendali. Cont
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
PREVISIONE Come vediamo dal grafico mercoledì 17 gennaio dovremmo avere fatto il massimo del Mensile (1,23234), il terzo di questo Trime
Dopo una fase tentennante, il report del CFTC accetta la forza delle riforme di Donald Trump e libera ulteriore forza a favore del trend. Analisi de
Inutile che vado a spiegarvi cosa è il Big Mac Index. Per avere ulteriori informazioni sul Big Mac Index, potete cliccare QUI e avrete un sacco