Mercati: la Germania punta a separare i poteri della Bce, le banche e le Borse europee inciampano nel finale

Scritto il alle 18:37 da Redazione Finanza.com

angela merkel, bce, separazione poteri, banche, crollo, borse europee, territorio negativo, gernania, mercati finanziari

Correggono le borse europee sul finale di seduta dopo aver trascorso gran parte della giornata in deciso rialzo. Il sentiment sul mercato si è deteriorato sensibilmente nell’ultima parte di sessione e ha interessato particolarmente il comparto bancario. Il motivo di questi cali potrebbe essere riconducibile a tre ordini di motivi. In primo luogo, le vendite sono scattate sul settore bancario probabilmente a causa delle notizie arrivate dalla Germania.

Nel pomeriggio, infatti, la coalizione facente capo alla Merkel avrebbe votato a favore una mozione per la separazione dei poteri in capo alla Bce, in modo tale da tener separato il ruolo di supervisione e da quello di organo di controllo della politica monetaria. Le prime vendite sono scattate proprio sulle banche, con cali diffusi per tutti gli Istituti europei.

Le vendite si sono accentuate poi dopo i dati deludenti arrivati dalle scorte settimanali di greggio negli Usa, salite ben oltre le attese. Dopo il dato il petrolio ha accelerato al ribasso, annullando tutti i guadagni della seduta.

Infine, sul sentiment del mercato potrebbe aver pesato anche il vertice in corso a Bruxelles tra i Capi di Stato e di governo. Gli operatori potrebbero iniziare a sentire qualche pressione sul tema Brexit. Lo stesso Cameron ha fatto sapere che non cederà a un accordo qualsiasi e che difenderà le ragioni del Regno Unito. Complice di questi timori, il Ftse 100 di Londra rimane l’indice più penalizzato, dopo il Ftse Mib.

Le vendite sono state marcate sull’indice italiano, reduce da un buon rimbalzo. Crediamo, pertanto, che i cali siano frutto di prese di profitto. Ce lo aspettavamo che prima o poi ci sarebbe stata una seduta di calo marcato. Il mercato ora potrebbe ripartire in maniera un po’ più soft rispetto ai forti rialzi degli ultimi giorni.

Tra le valute, il cambio Euro/Dollaro si è riportato al ridosso del supporto importante a 1,1060, livelli che non vedeva da inizio febbraio. I segnali di avversione al rischio sono tornati a premiare l’oro e il Bund, entrambi in forte rialzo. Il metallo prezioso è schizzato ai massimi da una settimana a 1.220 dollari/oncia, mentre il rendimento del Bund è scivolato verso area 0,22%, ben lontano dallo 0,27% di questa mattina.

VINCENZO LONGO
Market Strategist IG

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 1.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Mercati: la Germania punta a separare i poteri della Bce, le banche e le Borse europee inciampano nel finale, 1.0 out of 10 based on 2 ratings
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016/2017 (range 15017/23133 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2019/2020 Setup
PREVISIONE Come vediamo dal grafico mercoledì 17 gennaio dovremmo avere fatto il massimo del Mensile (1,23234), il terzo di questo Trime
Dopo una fase tentennante, il report del CFTC accetta la forza delle riforme di Donald Trump e libera ulteriore forza a favore del trend. Analisi de
Inutile che vado a spiegarvi cosa è il Big Mac Index. Per avere ulteriori informazioni sul Big Mac Index, potete cliccare QUI e avrete un sacco
L'azienda resa famosa dalle schedine del Totocalcio gioca la carta FinTech, per anticipare i cambiamenti in atto nel settore dei pagamenti cashless. E
Ftse Mib: apre allineato alla chiusura di venerdì l'indice tricolore, dopo l'arresto della scorsa settimana sulla resistenza collocata in area 23.860
Guest post: Trading Room #271. Ormai siamo a un passo dalla resistenza granitica posta in area 24000. E ora viene il bello... Intanto occhio a BPER
ll Consiglio dei ministri ha finalmente approvato l'intesa sul rinnovo del contratto degli statali del 23 dicembre scorso tra sindacati e Aran, l'Agen