Cerca nel Blog

CMC Markets sigla accordo in Australia con ANZ

Scritto il alle 14:31 da Redazione Finanza.com

cmcCMC Markets plc ha siglato un accordo con Australia and New Zealand Banking Group Ltd (ANZ) che consente al gruppo britannico specializzato nei servizi di trading online di diventare il secondo operatore in Australia per numero di clienti e di eseguiti.

L’accordo consentirà a CMC di offrire la propria piattaforma ad oltre 500 mila clienti attivi sotto il marchio ANZ Share Investing. In particolare il gruppo britannico fornirà tecnologia, servizi di customer care ed execution attraverso piattaforme marchiate ANZ.
Secondo la società i ricavi nel Paese dovrebbero crescere di circa 40 milioni di dollari australiani.
Peter Cruddas, Chief Executive Officer del gruppo britannico ha sottolineato di essere entusiasta dell’accordo che consente a CMC Markets di consolidare la propria presenza sul mercato australiano. “ANZ è un partner di elevata qualità con cui abbiamo un rapporto eccellente; questo accordo dimostra il loro apprezzamento per i servizi tecnologici offerti da CMC, oltre che per la qualità del nostro personale e per il nostro impegno verso il mercato australiano.”

L’accordo, precisa la società, non è soggetto ad alcuna approvazione da parte dei regolatori o degli azionisti.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ uscita rialzista ] prossimo 2017 Setup Mensile:
Dax 30 maggio 23, 2017 Nel grafico è mostrato il dax su scansione giornaliera. Dal dicembre 2016 la direzionalità rialzista è ingabbiat
Il crowdfunding prende sempre più piede in Italia con un incremento di piattaforme, utilizzatori e di giro d’affari. Nate nel Regno Unito e USA nel
Dopo lo stacco dei dividendi che ha interessato diversi componente del paniere FTSE Mib, l'indice di riferimento di Piazza Affari quest'oggi prova a r
Nelle settimane passate ho messo in evidenza, soprattutto utilizzando alcuni indicatori particolari come il CESI, quanto l’economia USA stesse d
Sempre a proposito del dollaro, la cui debolezza ha tenuto banco nell'ultima settimana anche a causa del rischio di impeachment del Presidente Trump,
Come di consueto analizziamo la situazione ciclica sul Future Dax. Ad oggi il target di arrivo non è cambiato e resta stabile in area 13.000/13.500
Direi che i presupposti per una nuova Europa Unita ci sono tutti, anche perché le dichiarazioni sembrano proprio indirizzate ad un progetto comun