Cerca nel Blog

Borse e investimenti: l’incertezza politica scuote Wall Street

Scritto il alle 19:03 da Redazione Finanza.com

wall street, borsa, investimenti, mercati azionari, 2017, politica, donald trump, IG
Chiusura in negativo per le borse europee che hanno invertito la rotta nell’ultima parte della sessione, dopo aver trascorso gran parte della seduta in rialzo. A far scattare le vendite sono le notizie arrivate dal fronte politico statunitense, in vista del voto di giovedì della Camera sull’eliminazione e sostituzione dell’Obamacare, la riforma sanitaria voluta da Obama (che proprio giovedì compie 7 anni!).

Il monito di Trump ai membri del partito repubblicano di oggi è risuonato come una minaccia. Una sconfitta su questo fronte potrebbe ritardare i piani del neo presidente sulla tanto attesa riforma fiscale promessa ai mercati durante la campagna elettorale e rilanciata a febbraio scorso.

I mercati hanno già incorporato molto delle promesse fatte da Trump, pertanto se queste dovessero essere disattese o ritardate o modificate è possibile che gli operatori riformulino le loro aspettative, facendo scattare le vendite. Le vendite scattate a Wall Street questo pomeriggio hanno contagiato gli altri listini europei.

Il settore finanziario è quello che ha subito maggiormente il colpo, causa anche il calo dei rendimenti sui Treasury. Probabilmente qualche investitori inizia a pensare che il ritmo di rialzo dei tassi della Fed potrebbe subire rallentamenti se la riforma fiscale non dovesse arrivare entro il 2017. Considerazioni queste ancora troppo premature.

Se confermati in chiusura questi livelli, per i listini statunitensi potrebbe essere la peggiore seduta di questo scorcio di 2017. Ad ogni modo, crediamo che il movimento sia del tutto fisiologico dopo un simile rally, pertanto non c’è motivo di essere preoccupati.

I dati macro continuano ad essere solidi e le prospettive di crescita rimangono ancorate. Fintantoché l’S&P500 si mantiene sopra i minimi d’inizio anno, intorno area 2.250 punti, lo scenario non dovrebbe essere preoccupante. Solo un riposizionamento sotto tale livello potrebbe iniziare a impensierire gli investitori.

Intanto, per oggi abbiamo assistito a un tipico movimento di flight to quality, con le vendite sugli asset più rischiosi (equity e petrolio) che si sono tramutate in acquisti sugli asset percepiti più sicuri come oro (ai massimi da inizio mese), Treasury e yen. Per il resto della settimana sarà da monitorare il voto del Congresso sull’Obamacare, che potrebbe accentuare i movimenti visti oggi.

VINCENZO LONGO
Market Strategist IG

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.4/10 (5 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Borse e investimenti: l’incertezza politica scuote Wall Street, 9.4 out of 10 based on 5 ratings
Tags: , ,   |
Nessun commento Commenta

Articoli Recenti dal Network
Il dato più importante della settimana è stato quello sul PIL USA, un dato molto atteso perchè poteva dare un forte segnale di inversione di te
Che la Cina potesse subire anche la “scure” delle agenzie di Rating non è che sia una cosa che dovrebbe stupire più di tanto. Stupisce di ce
Settimana in diminuendo per il FTSE Mib. Questa mattina l'indice italiano ha aperto sotto i supporti a 21.250 punti, generando un altro segnale di deb
Nella teoria dell’analisi intermarket tradizionale, il ruolo del rame non è sicuramente di second’ordine. Il rame rappresenta la commodity ch
L’ho scritto anche nel mio libro, giusto per non dimenticare, ecco alcuni passi tratti da ” Un mondo di bolle ” di Edward Chancellor, studio
Le reazioni che si possono riscontrare sui mercati finanziari, a volte sorprendono e non poco anche gli operatori più"navigati": Quanto è avven
Nel pubblico impiego le adesioni alla previdenza complementare procedono lentissimamente, sia per una diffidenza innata, sia perché in ogni ente, ist
Sul mercato SeDeX di Borsa Italiana oggi sono arrivati 132 nuovi Covered Warrant targati Banca IMI. L’investment bank del gruppo Intesa Sanpaolo