Archivi tag: dollaro

Scritto il alle 11:33 da cmcmarkets

Sul mercato Forex l’euro ha rimontato parte delle posizioni perse nella prima metà del mese, riportandosi fino a 1,3500 contro dollaro. Lo scenario rimane sempre sbilanciato a favore di ulteriori arretramenti, con possibile obiettivo a 1,3000. Ago della bilancia è … Continua a leggere

Scritto il alle 16:18 da cmcmarkets

Mentre il Presidente in pectore della Fed rassicura i mercati circa le misure di politica monetaria che, dati alla mano, stanno facendo uscire gli Stati Uniti dalla tremenda crisi iniziata nel 2008, in Europa si adotta il “wait and see”. … Continua a leggere

Scritto il alle 10:44 da cmcmarkets

L’euro non è tornato a essere di nuovo fortissimo come quando si trovava a 1,3800 ma sicuramente le parole di Janet Yellen, il presidente della Fed in pectore, non favoriscono la prosecuzione del movimento al ribasso. Il quale rimane, al … Continua a leggere

Scritto il alle 11:55 da cmcmarkets

Il cambio euro/dollaro galleggia sopra quota 1,3400 dopo aver messo sotto pressione gli ex-supporti a 1,3450. L’impostazione rimane a rischio di ribasso.   La decisione del taglio del tasso d’interesse da parte della Banca centrale europea di 25 punti base … Continua a leggere

Scritto il alle 09:47 da cmcmarkets

L’America anticipa e l’Europa segue. Potrebbe essere questo il motivo dominante nella politica economica attuale. Mentre la Fed è ormai un lustro che immette copiosamente moneta sui mercati, ottenendo finalmente dei risultati come una disoccupazione stabile intorno al 7,2-7,3%, una … Continua a leggere

Scritto il alle 14:51 da cmcmarkets

Dopo una serie di sessioni dalle chiare implicazioni negative, l’euro è oggi in ripresa nei confronti del dollaro. Il cambio è tornato a 1,34 anche se lo scenario permane ribassista e c’è spazio per ulteriori discese fino a 1,32 dopo … Continua a leggere

Scritto il alle 10:29 da cmcmarkets

Sul mercato Forex il cambio tra euro e dollaro rimane impostato al ribasso dopo gli eventi della settimana passata. Nelle ultime due sedute, tuttavia, ci si è ancora mossi all’interno dell’ampia candela generata giovedì scorso dal taglio dei tassi di … Continua a leggere

Scritto il alle 16:07 da cmcmarkets

L’attesa per il consiglio mensile della Bce è stata abbondantemente ripagata dalle decisioni inattese che ne sono scaturite. Ci si attendeva un taglio dei tassi e sul punto c’era unanimità di vedute tra gli esperti, ma si pensava che il … Continua a leggere

Scritto il alle 12:11 da cmcmarkets

Dopo il forte ribasso della vigilia, con la decisione a sorpresa della Bce di tagliare i tassi di interesse in Eurozona, il cambio euro/dollaro attende oggi la pubblicazione dei dati sul mercato del lavoro americano, un altro market mover fondamentale … Continua a leggere

Scritto il alle 15:43 da cmcmarkets

Draghi e la Banca centrale europea mandano al tappeto, o quasi l’euro, riportando il cambio con il dollaro ai livelli di metà settembre. La valuta unica ha perso quasi due figure nel giro di pochi minuti e potrebbe ora indirizzarsi … Continua a leggere

Articoli Recenti dal Network
Analisi Tecnica Il nostrano esce dalla parte alta del trading range ponendo il target in area 24285. Target che potrebbe essere raggiunto non senz
Uno dei principali ostacoli all’adesione alla previdenza complementare era costituito dall’obbligo del versamento intrgrale del proprio tfr alla f
Periodo di trimestrali USA e non solo. Qui vi presenterò un sunto di quanto sta accadendo; ma non solo lo spot conta. E il futuro degli utili azien
DISCLAIMER : Qualsiasi informazione, notizia, nozione, previsione, valore, prezzo o tecnica espressi all’interno del presente articolo
Il FMI scopre l’acqua calda. Nel World Economic Outlook il Fondo Monetario Internazionale ha confermato le stime di crescita globale 2018 e 2019
Probabilmente molti di Voi non ci hanno fatto caso ma in settimana tra le righe in anteprima vi avevamo messo una notizia, da prendere in seria co
Avvio in marginale ribasso per il Ftse Mib che comunque resta in quota sopra 23.700 in una situazione di bassa volatilità che ormai sta caratterizzan
Tra gli alti ed i bassi teoricamente imprevedibili, qualcosa di molto metodico, invece, è visibile sul mercato. Facciamo riferimento al solito b